Novità TERMOLOG EpiX 10 v. 2019.01

Ecco l'elenco delle novità e delle funzioni aggiuntive che potete trovare in questa prima versione di TERMOLOG EpiX 10

GENERALI

Nuova norma UNI TS 11300-2:2019

La revisione della UNI TS 11300-2:2019 entra in vigore l'8 maggio 2019. TERMOLOG EpiX 10 comprende tutte le novità introdotte dalla nuova norma per la certificazione e il progetto: il Modulo CERTIFICATORE e il Modulo PROGETTISTA di TERMOLOG EpiX 10 consentono di calcolare e considerare il recupero di calore dai reflui delle docce nella redazione dell'APE o della relazione tecnica ex-Legge 10; il Modulo DIAGNOSI permette invece di valutare la riduzione del fabbisogno effettivo nel caso di installazione dei sistemi di contabilizzazione e termoregolazione come richiesto dalla norma in condizioni tailored rating (A3).

Lettura diretta degli archivi di TERMOLOG EpiX 9

TERMOLOG EpiX 10 garantisce di proseguire l'esperienza che l'utente ha già acquisito con TERMOLOG. Grazie alla lettura diretta degli archivi è possibile avviare il proprio progetto di EpiX 9 nella nuova versione e proseguire nel lavoro con tutti gli archivi personali di materiali, stratigrafie, anagrafiche e generatori completi e subito disponibili.

Nuovi interventi per il menù Start

Il menù Start completamente rinnovato nella grafica, si arricchisce di tre nuove tipologie di intervento utili per accedere rapidamente ai moduli di TERMOLOG. Il menù Start attiva tutte le funzioni necessarie per svolgere la tipologia di analisi richiesta anche in caso di:

  • Progetto dell'impianto di riscaldamento
  • Analisi dei ponti termici dell'edificio
  • Definizione del modello di calcolo per le detrazioni fiscali
  • Simulazione dinamica di un edificio

Input grafico per la certificazione e il progetto

Nuove funzioni per l'input grafico del Modulo CERTIFICATORE, Modulo PROGETTISTA, Modulo DIAGNOSI,TERMOLOG LOMBARDIA, Modulo IMPIANTI

L'input grafico di TERMOLOG aggiunge nuove funzioni di disegno, modifica e gestione che consentono di abbinare alla rapidità di realizzazione del modello, il pieno controllo degli elementi inseriti.
Di seguito l'elenco dettagliato delle novità:

Nuovi pannelli di gestione e modifica

Pannello LIVELLI che consente di:

  • Visualizzare in simultanea le quote di tutti i livelli
  • aggiungere e duplicare i livelli con un solo click
  • modificare rapidamente l'ordine dei livelli nell'edificio
  • accendere/spegnere dallo sfondo la traccia del livello desiderato.

Pannello LAYER e FILTRI completamente nuovo, per facilitare la visualizzazione e la selezione degli elementi sul disegno.

Pannello PROPRIETÀ che permette di visualizzare e modificare rapidamente le caratteristiche degli elementi disegnati come la tipologia di struttura, l'altezza, la quota di partenza, l'ambiente confinante, gli apporti solari.

Nuovi pannelli di gestione e modifica

SNAP per consentire l'attivazione veloce degli snap con comandi diretti sulla barra delle icone.

COPIA DIRETTA SERRAMENTI per duplicare velocemente solo gli elementi serramento nei diversi piani dell'edificio.

SPESSORE Hp e Hs AUTOMATICO che permette di ricavare lo spessore del pavimento e del soffitto di un livello direttamente dalla stratigrafia immessa nel disegno.

FOTO per scattare immagini del modello di input grafico corredate di didascalia e commenti.

Firma energetica di progetto e calcolo del cappotto acustico

Nuove funzioni disponibili nel Modulo PROGETTISTA

Firma energetica di progetto

La firma energetica è uno strumento importante per la determinazione della potenza richiesta al generatore. TERMOLOG EpiX 10 rappresenta automaticamente la firma energetica di progetto a partire dai fabbisogni di involucro e dalle temperature esterne standard.
I punti di calcolo e la linea di tendenza che rappresenta la potenza richiesta all'impianto può essere visualizzata automaticamente a valle del calcolo semistazionario mensile e a valle del calcolo dinamico orario (con Motore DINAMICO ORARIO).
Nel caso di calcolo semistazionario mensile è possibile scegliere tra la retta che rappresenta la potenza media giornaliera per il singolo servizio di riscaldamento, di acqua calda sanitaria, oppure quella ottenuta dalla combinazione dei due servizi.

Cappotto Acustico

Il Modulo PROGETTISTA di TERMOLOG consente di valutare le prestazioni acustiche della struttura in funzione della massa della struttura: se nella riqualificazione energetica uno degli interventi più frequenti è l'applicazione del cappotto termico alle strutture, TERMOLOG calcola l'incremento di potere fonoisolante per la parete, dovuto alla presenza del cappotto.

Relazione dei dettagli del bilancio energetico

TERMOLOG consente di stampare oltre 20 tipologie di relazione diversa. Spesso viene richiesto al progettista di presentare i dettagli di calcolo del bilancio energetico dell'edificio a sostegno dei risultati di calcolo ottenuti.
La relazione dei dettagli di calcolo espone all'interno di un comodo documento in formato DOC:

  • i fabbisogni delle singole zone,
  • perdite, recuperi ed assorbimenti elettrici di tutti i sottosistemi di utilizzazione
  • perdite, recuperi ed assorbimenti elettrici dei generatori
  • dettagli dei servizi di illuminazione e trasporto
  • bilancio energetico dei vettori presenti

Schemi idraulici per solare termico

Nuove funzioni disponibili nel Modulo PROGETTISTA (con Modulo SOLARE)

Schemi idraulici dell'impianto solare termico

La redazione della relazione tecnica Ex-Legge 10 prevede che vengano allegati al documento che riporta le verifiche di legge anche lo schema idraulico dell'impianto progettato. Questa prima versione di TERMOLOG EpiX 10 consente di scegliere tra 10 diversi schemi di impianto disponibili, per impianti dotati di pannello solare termico per produzione di acqua calda sanitaria con e senza riscaldamento.

Simulazione dinamica

Nuove funzioni disponibili nel Modulo PROGETTISTA e nel Modulo DIAGNOSI (con Motore DINAMICO ORARIO)

Relazione della simulazione dinamica

Al termine dell'analisi dinamica, TERMOLOG EpiX 10 consente di stampare la relazione di calcolo relativa alla simulazione dinamica dell'edificio, completa di tutti i grafici ottenuti e conforme ai contenuti minimi riportati nel capitolo 7 della UNI EN ISO 52016.
La relazione comprende i dettagli del clima esterno, dei profili di temperatura, ricambi d'aria e apporti interni, le immagini del modello energetico costruito e i dettagli delle strutture opache e trasparenti utilizzate per la valutazione dinamica oraria.

Firma energetica di progetto con calcolo dinamico

Il Motore DINAMICO ORARIO consente di ottenere la firma energetica di progetto per il servizio di riscaldamento e raffrescamento. La valutazione della potenza media viene eseguita su base settimanale a valle della simulazione dinamica dell'edificio. Il Motore DINAMICO ORARIO, abbinato al Modulo PROGETTISTA, rappresentata automaticamente la nuvola di punti e la retta interpolatrice, che indicano la potenza media settimanale con simulazione dinamica, in funzione della temperatura esterna. Abbinato al Modulo DIAGNOSI inoltre, consente di rappresentare i consumi reali ottenuti dalle letture dirette dell'impianto esistente: il confronto tra la firma di progetto e le letture dirette permette di valutare malfunzionamenti o comportamenti anomali del generatore.

Progetto di impianti termici

Nuove funzioni disponibili nel Modulo IMPIANTI

Nuovi Strumenti di disegno grafico

La realizzazione del disegno dell'impianto termico, che consente di definire lo sviluppo della rete di distribuzione, si arricchisce di nuovi strumenti che rendono più rapida e più controllabile la realizzazione e la modifica del modello di impianto termico.
Oltre agli strumenti e ai pannelli già descritti nell'input grafico generale, citiamo:

  • Connetti terminali, per unire con un click il corpo scaldante alle porte del collettore
  • Taglia e Sposta, Copia, Specchia per modifiche rapide al disegno
  • Estendi tubo per connettere correttamente la rete di distribuzione

Calcolo dei fattori correttivi per i radiatori

Il Modulo IMPIANTI consente di calcolare la resa del radiatore considerando i fattori correttivi dovuti al posizionamento degli attacchi, all'alloggiamento, alla verniciatura e all'altitudine del sito in cui sorge l'edificio.

Bilanciamento delle reti di distribuzione

Il nuovo Modulo IMPIANTI esegue il bilanciamento considerando la prevalenza minima massima e media rivalutando la portata e la potenza emessa in ciascuna condizione.
Per ognuna viene calcolato lo scostamento percentuale con la portata di progetto richiesta da ogni terminale emittente.

Relazione di calcolo rinnovata

Il nuovo Modulo IMPIANTI raccoglie i risultati di calcolo in una relazione di dettaglio completamente rinnovata.

Ponti termici

Nuove funzioni disponibili nel Modulo PONTI TERMICI FEM

Il nuovo Modulo PONTI TERMICI FEM aggiunge al comodo wizard di modellazione rapida, tre nuove tipologie di ponte termico:

Ponte termico di nicchie e sottofinestra

Questo ponte termico è utile per definire la discontinuità nel flusso termico ottenuta in caso di chiusure esterne a diverso spessore o stratigrafia.

Ponte termico angolo con strutture a diversa stratigrafia

Il nuovo modello di ponte termico consente di calcolare la trasmittanza lineica per angoli sporgenti e rientranti formati da strutture con diverso spessore o stratigrafia.

Ponte termico cassonetto

Anche per elementi come il cassonetto è richiesta la verifica di formazione di muffa e il calcolo del flusso termico.
TERMOLOG EpiX 10 risolve automaticamente questo modello per cassonetti isolati o non isolati e permette di modellare rapidamente tutti i dettagli relativi ai materiali utilizzati, le condizioni al contorno e i segmenti di calcolo.

Nuovi strumenti

Anche per la modellazione grafica dei ponti termici sono introdotti nuovi strumenti fondamentali che consentono di creare velocemente le geometrie della discontinuità:

  • Ruota selezione: per ruotare soltanto alcuni poligoni che costituiscono il modello
  • Trasla: per spostare la posizione di uno o più poligoni secondo un riferimento locale o assoluto
  • Inverti condizioni: utile ad esempio per passare rapidamente da angoli sporgenti a rientranti o per modificare in generale interno ed esterno.

Relazione dei ponti termici rinnovata

Anche per la modellazione grafica dei ponti termici sono introdotti nuovi strumenti fondamentali che consentono di creare velocemente le geometrie della discontinuità: