Proroga Superbonus confermata

Proroga Superbonus confermata al 2023 con possibile estensione al 2024. Cosa fare per gli altri interventi agevolati non ancora ultimati.

Con la fine dell’anno si approssima inesorabilmente il termine ultimo per beneficiare di svariate agevolazioni edilizie con le relative detrazioni incentivanti. Come già anticipato, si va verso una proroga definitiva del Superbonus al 2023 con possibilità di estensione al 2024.

Proroga Superbonus confermata al 2023 con possibile estensione al 2024. Cosa fare per gli interventi con Bonus Facciate non ancora ultimati?
Proroga Superbonus confermata al 2023 con possibile estensione al 2024. Cosa fare per gli interventi con Bonus Facciate non ancora ultimati?

Bonus fiscali, le prossime scadenze

Vediamo quali sono le prossime scadenze che stanno mandando in fibrillazione professionisti ed imprese. Il 31 Dicembre 2021 scadranno diverse agevolazioni fiscali, tra cui: Bonus Facciate 90%, Ecobonus, Bonus Ristrutturazioni 50%, Bonus Casa. Appena dopo, il 30 Giugno 2022, scadrà il Superbonus per gli edifici unifamiliari. Per avere un quadro completo scarica il Poster delle detrazioni fiscali realizzato per ENEA da Logical Soft.

A proposito del Superbonus sono giunte rassicurazioni direttamente dal Ministro Daniele Franco. Ecco quanto riportato nel documento che accompagna la Nota di Aggiornamento al DEF.

Nota di Aggiornamento al DEF, cap. riprogrammazione degli obiettivi di finanza pubblica

Con la prossima Legge di Bilancio 2022-2024 (…) sarà previsto il prolungamento di diverse misure di rilievo economico e sociale, fra cui il Fondo di Garanzia per le PMI e gli incentivi all’efficientamento energetico degli edifici ed agli investimenti innovativi

Proroga Superbonus confermata e PNRR

Quali sono le prossime tappe? Attendiamo innanzitutto la prima bozza del DDL di Bilancio, che questa volta avrà un orizzonte temporale più ampio del solito (2022-2024). Ci sarà poi la discussione in Parlamento e infine la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale entro fine anno. Per quanto riguarda la modalità di proroga, è molto probabile che sia immediata grazie ai fondi del PNRR. Un’alternativa meno probabile potrebbe essere l’approvazione del Consiglio Europeo, come già accadde per la Legge di Bilancio 2021.

Per quanto riguarda la proroga Superbonus confermata possiamo quindi tirare un sospiro di sollievo. D’altra parte la pubblicazione in Gazzetta aveva già lasciato intendere a una successiva estensione della misura. Restiamo ancora in attesa di conferme circa le altre misure. Ci riferiamo al Bonus Facciate 90% ed al pacchetto Eco-Sisma Bonus che prevede detrazioni dal 70% all’85% per interventi sulle parti comuni dei condomini.

Molti sono curiosi di sapere se le agevolazioni di tradizione consolidata, come la detrazione IRPEF 50% del Bonus Ristrutturazione, gli Ecobonus 50% e 65% e l’agevolazione per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici continueranno a restare in vigore o cesseranno di essere.

Bonus Facciate, i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Resta da risolvere il nodo del Bonus Facciate 90%, che permette di detrarre gran parte della cifra spesa (90%), senza imporre gli stringenti requisiti prestazionali richiesti dal Superbonus 110%. Questa agevolazione è infatti molto utile per gli immobili datati con caratteristiche costruttivo/architettoniche ormai superate (come, ad esempio, le lesene cementizie in facciata). Si restituiscono così decoro e dignità a gran parte del patrimonio edilizio.

Cosa succede a chi ha iniziato i lavori con il Bonus Facciate ma non riuscirà a concluderli entro fine anno? Un’ Interrogazione Parlamentare ed un interpello all’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale Liguria hanno chiarito la questione. Qualora un condominio pagasse entro il 31 Dicembre 2021 tutte le spese – comprese quelle per i lavori non ancora eseguiti – avrebbe comunque diritto di beneficiare del Bonus Facciate 90%. Resta fermo ovviamente che i lavori pagati dovranno poi essere concretamente eseguiti.

Cerchi un software per Ecobonus, Super Ecobonus e Bonus Facciate?

Approfondimenti:

Nota di Aggiornamento del DEF 2021

Ingegnere Edile/Architetto, laureatomi presso l’Università degli Studi di Pavia.
Svolgo l’attività di libero professionista, sono CTU presso il foro Alessandrino e mi dedico alle tematiche energetiche, all’impiantistica, alle fonti rinnovabili ed alla sostenibilità in edilizia.