TRAVILOG TITANIUM 6
Ecco l’elenco delle novità che trovi in TRAVILOG TITANIUM 6
GENERALI
Più veloce
TRAVILOG è ora a 64 bit. Una nuova versione nata per sfruttare a pieno le potenzialità di PC e sistemi operativi.
Un software più veloce e più prestante nella verifica degli edifici esistenti, nella progettazione delle nuove strutture e nella stampa dei risultati compresa la nuova funzione di computo metrico degli elementi strutturali.
Nuovo motore di calcolo
TRAVILOG TITANIUM 6 è dotato di un nuovo motore di calcolo xFinest.
Alle analisi che è possibile condurre con TRAVILOG si aggiungono:
  • l'analisi modale con il metodo di Ritz (all’analisi modale classica si aggiunge un’opzione di calcolo più rapida),
  • l'analisi lineare di buckling (per verificare i fenomeni di instabilità delle strutture),
  • l'analisi non lineare con metodo di rottura Drucker-Prager (all’analisi Pushover delle murature si aggiunge un nuovo metodo di verifica).
Interfaccia più intuitiva
La nuova schermata iniziale ti guida nella scelta delle funzioni e nel modulo di TRAVILOG da utilizzare.
Accedi ai singoli Moduli o carica un esempio tra quelli distribuiti con TRAVILOG per iniziare il tuo progetto.
La nuova schermata iniziale ti guida nella funzioni e nella modularità di TRAVILOG
Archivi più completi
Nuovi elementi in archivio per la verifica di elementi in cemento armato e dei pannelli xlam.
Nuovi elementi in archivio per la gestione delle nuove funzioni di TRAVILOG come la verifica dei pannelli xlam
Modulo CEMENTO ARMATO
Interfaccia più intuitiva
Nuovi comandi per la gestione degli svincoli interni, utile per la valutazione della ridistribuzione dei momenti e l’applicazione corretta della progettazione in ambito dissipativo (cfr. NTC 2018).
Nuovi comandi per la gestione degli svincoli interni, utile per la valutazione della ridistribuzione dei
momenti
Nuovi diagrammi di sfruttamento per la verifica di edifici esistenti.
Nuovi diagrammi di sfruttamento per la verifica di edifici esistenti.
Nuove funzioni per l’inserimento di rinforzi in FRP direttamente nel modello di calcolo 3D.
Nuove funzioni per l’inserimento di rinforzi in FRP direttamente nel modello di calcolo 3D
Modulo MURATURE
Nuove tipologie di intervento
È ora possibile modellare edifici in muratura con elementi shell, una funzione utile per trattare geometrie complesse, piani sfalsati e per analizzare la muratura nel continuo; si tratta di un metodo alternativo alla modellazione a telaio equivalente.
Nuove funzioni per la modellazione con elementi shell di edifici in muratura.
Valutazione della capacità di edifici in muratura con il metodo di rottura di tipo Drucker-Prager, che mette in evidenza le rotture a taglio di edifici in muratura.
La verifica viene condotta con analisi non lineare di tipo Pushover.
Verifica conducibile con analisi non lineare di tipo Pushover
Modulo ACCIAIO
Analisi lineare di buckling: rende possibile la verifica delle non linearità geometriche e dei fenomeni di instabilità.
Nuova analisi dedicata alla verifica delle non linearità geometriche e ai fenomeni di instabilità
Modulo LEGNO
Alla verifica del modello a telaio si aggiunge la verifica dei pannelli xlam, con un archivio di elementi già predisposto.
È possibile creare le connessioni a trazione o taglio (hold down, piastre e chiodi o viti) e modellare i pannelli xlam e le relative connessioni con i gradi di vincolo necessari e rigidezza offerta.
Nuove funzioni per il progetto e la verifica di pannelli xlam