FAQ 001 - Eseguo l'analisi lineare di un edificio in muratura portante; la verifica a pressoflessione fuori piano di un setto non risulta soddisfatta: come posso procedere?

Il risultato della verifica a pressoflessione fuori piano di un setto dipende da tre parametri principali: la sollecitazione a taglio, l'azione assiale nel setto e le sue caratteristiche meccaniche.
In base al tipo di edificio (nuovo o esistente) è possibile intervenire su uno o più fattori per favorire il superamento delle verifiche.
Per edifici di nuova realizzazione è possibile:

  • incrementare l'azione assiale nel setto, modificando il coefficiente di ripartizione trasversale dei solai *
  • incrementare l'azione assiale e la resistenza del setto, aumentandone lo spessore;
  • incrementare l'azione assiale nel setto, aumentandone lo spessore nei piani superiori;
  • scegliere un materiale con caratteristiche meccaniche migliori.

Per edifici esistenti è possibile:

  • incrementare l'azione assiale nel setto, modificando il coefficiente di ripartizione trasversale dei solai;
  • valutare in modo più accurato il fattore di confidenza, riducendolo qualora risulti troppo cautelativo;
  • inserire rinforzi o fasciature per migliorare le caratteristiche meccaniche del setto.

* In base alle modalità di posa in opera, solai orditi in direzione parallela al setto possono scaricare su di esso parte del loro peso e dei carichi portati.

Seguici su: