Sismabonus 110 villette, quali pratiche compilare?

C’è tempo fino al 31 dicembre 2022 per ristrutturare le villette con il Sismabonus 110 ma occorre avere tutte le pratiche in regola e completare i lavori per il 30% entro il 30 settembre. Vediamo quali pratiche compilare con esempi pronti da scaricare.

Sismabonus 110 villette, le nuove scadenze

Prima ancora di capire quali pratiche consegnare, la prima domanda a cui rispondere riguarda in realtà le scadenze del Sismabonus 110 per le villette. L’articolo 9 della Finanziaria 2022 ha dato ossigeno ai proprietari di edifici unifamiliari che desiderano ristrutturare.

C'è tempo fino al 31 dicembre 2022 per ristrutturare una villetta con il Sismabonus 110%. Occorre compilare e consegnare tutte le pratiche correttamente.
C’è tempo fino al 31 dicembre 2022 per ristrutturare una villetta con il Sismabonus 110%. Occorre compilare e consegnare tutte le pratiche correttamente.

Ora è possibile ottenere le agevolazioni per le spese sostenute fino al 31/12/2022. La condizione è che al 30 settembre 2022 siano completati i lavori per il 30% del valore complessivo. A stabilirlo è stato il DL Aiuti.

Inoltre scompaiono due vincoli che, in una prima versione della manovra, sembravano voler frenare l’accesso al bonus. Parliamo del tetto ISEE di € 25.000 per ottenere le detrazioni del 110% e il vincolo della CILAS al 30/09/2021. Questa è stata una buona notizia per tutti quei professionisti e imprese che, pur avendo le commesse, temevano di non riuscire a rientrare nei vincoli del precedente testo.

Pratiche Sismabonus complete e corrette? Scegli TRAVILOG e partecipa gratis al corso del 13 luglio

Cosa succede se non c’è abbastanza tempo per usufruire del Superbonus? In tal caso è sempre disponibile il Sismabonus “classico” che presenta aliquote differenziate. Il Sismabonus è stato prorogato fino al 31/12/2024, offrendo quindi la possibilità a proprietari, professionisti ed imprese di investire a lungo termine.

La Legge di Bilancio 2022 proroga il Sismabonus al 31/12/2024
La Legge di Bilancio 2022 proroga il Sismabonus al 31/12/2024

Chi invece punta alla super agevolazione deve accelerare e procedere correttamente in tutti i passaggi: l’analisi di fattibilità, la scelta degli interventi, le pratiche.

Esempio di intervento di miglioramento sismico su una villetta in zona 3

Vediamo ora un esempio reale di applicazione del Super Sismabonus a una villetta. Per il progetto è stato utilizzato il software per il Sismabonus TRAVILOG. Il caso studio è un edificio monofamiliare situato a Modena, in zona sismica 3, costruito intorno al 1970. Gli edifici situati in zona sismica 3 beneficiano del Super Sismabonus, come quelli situati in zona sismica 1 e 2.

La prima valutazione che il progettista si pone è se optare per un intervento globale sull’edificio oppure se sia preferibile un intervento di rinforzo locale, che, come sappiamo, beneficia comunque degli incentivi del Super Sismabonus. Se l’edificio risulta abitato o è situato nei centri storici è spesso preferibile optare per interventi locali di rapida realizzazione e poco invasivi, come ad esempio l’antiribaltamento delle tamponature. Nel caso della villetta in esame il progettista ha scelto una riqualificazione globale dell’edificio,.

La riqualificazione ha riguardato sia gli aspetti energetici sia quelli sismici. Per la parte strutturale l’intervento di miglioramento sismico ha comportato:

  • Il rinforzo delle pareti in muratura
  • la sostituzione della copertura.

Il confronto tra lo stato di fatto e lo stato di progetto ha mostrato un metto miglioramento del comportamento sismico pari al salto di due Classi di Rischio Sismico.

Sismabonus 110 villette: tutte le pratiche presentate

Tutti conoscono la CILAS Superbonus, che ha notevolmente semplificato le procedure di avvio dei lavori. Ma non è l’unico documento da presentare. Per il nostro caso studio il progettista ha prodotto altre 8 pratiche essenziali per il Sismabonus 110 sulle villette. Si tratta degli Allegati B, 1, B1, B2, relazione stato di fatto, relazione stato di progetto, computo asseverato, parcella professionale Superbonus. Vediamo in sintesi cosa sono, a chi presentarle e gli esempi prodotti da scaricare.

Le pratiche per il Sismabonus 110 villette: Allegato B

Include i dati catastali, la localizzazione, i codici ISTAT e l’anno della pratica Sismabonus dell’edificio. Inoltre, identifica il progettista strutturale e la copertura assicurativa obbligatoria. Infine assevera il salto o il miglioramento della classe di rischio sismico. Si consegna allo Sportello unico assieme alla SCIA, al PdC o alla CILAS Si consegna anche a chi appone il Visto di conformità e alla committenza.

Allegato 1

È il documento a firma del Direttore Lavori che attesta lo stato di avanzamento lavori. È indispensabile affinché il committente possa richiedere la cessione del credito o lo sconto in fattura (DL Rilancio, art. 121, comma 1bis) per SAL intermedi. Si consegna allo Sportello unico assieme alla SCIA, al PdC o alla CILAS, a chi appone il Visto di conformità e alla committenza .

Allegato B1

È il documento a firma del Direttore lavori che assevera la corrispondenza dei lavori al progetto, incluse eventuali varianti, le spese sostenute, importo dei SAL e miglioramento sismico ottenuto. Si consegna allo Sportello unico assieme alla SCIA, al PdC o alla CILAS, a chi appone il Visto di conformità e alla committenza .

Allegato B2

È il documento a firma del Collaudatore dei lavori che collauda le strutture realizzate e assevera il miglioramento sismico ottenuto. Si consegna allo Sportello unico assieme alla SCIA, al PdC o alla CILAS, a chi appone il Visto di conformità e alla committenza .

Relazione stato di fatto

Attesta la Classe di Rischio iniziale dell’edificio. Riporta i parametri valutati ed il metodo utilizzato. Alla SCIA, al PdC o alla CILAS si allegano la relazione che accompagna la valutazione iniziale e la pratica Sismabonus. Avviene in tutti i casi tranne gli interventi di demolizione e ricostruzione.

Relazione stato di progetto

Attesta la Classe finale dell’edificio, riporta i parametri valutati ed il metodo utilizzato. La relazione che definisce gli interventi e la valutazione finale deve essere allegata alla SCIA, al PdC o alla CILAS.

Computo asseverato

Attesta la congruità dei prezzi e va prodotto con i listini di riferimento, come i prezzari DEI. Per realizzarlo utilizza Computi In Cloud abbinato a un Prezzario DEI.

Parcella professionale Superbonus

Per tutti gli interventi di miglioramento sismico, la direzione lavori, le asseverazioni e tutte le altre attività professionali il riferimento normativo per i corrispettivi professionali è il DM 17 Giugno 2016. Il corrispettivo professionale può essere detratto al 110%. Per realizzare l’ultima delle pratiche presentate per il Sismabonus 110 della villetta si è utilizzato SCHEDULOG COMPENSI 110. Fa parte dei documenti asseverati per la pratica Sismabonus.

Se desideri conoscere tutte le pratiche necessarie per un intervento con Ecobonus 110% leggi questo approfondimento.

Sismabonus 110 villette: scarica gli esempi di pratiche

In conclusione ribadiamo che fondamentale compilare, controllare e consegnare correttamente tutte le pratiche per accedere al Superbonus. Per scoprire come si compila ti consigliamo questa utile guida.

Abbiamo preparato tutte le pratiche per l’esempio dell’edificio monofamiliare realizzato. Puoi visionarle gratuitamente e confrontarle con quelle che hai prodotto tu.

Pratiche per Sismabonus 110 villette

Se utilizzi il software TRAVILOG otterrai in modo automatico Allegati B, 1, B1, B2, relazione stato di fatto, relazione stato di progetto.

Pratiche Sismabonus complete e corrette? Scegli TRAVILOG e partecipa gratis al corso del 13 luglio

Dott.ssa Cristina Ancona
Cristina Ancona

Head of Marketing and Communications.
Laureata in Lingue e Letterature Straniere e specializzata in Marketing alla SDA Bocconi.
Promuovo i software e i servizi Logical Soft dedicati ai professionisti dell’edilizia. Appassionata di sostenibilità, efficienza energetica e tecnologie di progettazione, curo il Focus dell’Edilizia, ricco di notizie, articoli tecnici e strumenti formativi per i professionisti del settore.

simone_tirinato 150x150
Simone Tirinato

Ingegnere civile dedicato al calcolo strutturale, svolge l’attività di analista strutturale per lo sviluppo di codici di calcolo strutturali.
Leggi il profilo completo