Nuovo aggiornamento CENED+2.0

Nuovo aggiornamento CENED del 19 Maggio 2022. Si passa alla versione 1.1.14 che introduce una piccola modifica sui sistemi bivalenti ed una precisazione sui cogeneratori.

Aggiornamento CENED +2.0: le novità della versione pubblicata il 19 maggio 2022
Aggiornamento CENED +2.0: le novità della versione pubblicata il 19 maggio 2022

Aggiornamento CENED+2.0: arriva la versione 1.1.14

Giovedì 19 Maggio 2022 è in programma uno stop del Catasto Energetico Lombardo dalle ore 13:00 alle ore 14:00. Questo “pit stop” tecnico si rende necessario per aggiornare il software di calcolo CENED+ 2.0 all’ultima versione. Un aggiornamento che arriva 5 mesi dopo quello dello scorso 20 Gennaio 2022.
Si passerà quindi dalla v1.1.13 alla nuova v1.1.14, senza introdurre grandi novità.

Per L’APE in Lombardia

Aggiornamento CENED: i sistemi bivalenti.

L’aggiornamento del motore CENED ha visto, in primis, una modifica sulle regole che gestiscono i sistemi bivalenti. Si tratta di particolari sistemi di riscaldamento alimentati in parallelo da due fonti di energia distinte.
In particolare la norma UNI/TS 11300-4 definisce come sistema bivalente, o polivalente, una configurazione in cui l’energia termica utile richiesta dall’edificio sia somministrata da almeno un generatore a biomasse e da uno o più generatori i cui consumi siano riconducibili a fonti non rinnovabili, come i combustibili fossili e/o energia elettrica.

Sistemi bivalenti: la UNI/TS 11300-4 paragrafo 8.4.5

La normativa prevede di assegnare alle biomasse una percentuale di carico in funzione di alcune configurazioni specifiche. Come gestisce quindi TERMOLOG questa funzione? In fase di modellazione della centrale termica il software considera le indicazioni contenute nel par. 8.4.5 della UNI/TS 11300-4 sulla quota massima di energia termica utile che può essere fornita dai generatori a biomasse in sistemi bivalenti.
Per chi volesse approfondire l’argomento troverà un utile tutorial qui.

Sistemi bivalenti: cosa cambia.

Il motore CENED+ 2.0 prevede, nel flusso di calcolo, che in centrale possano essere inseriti dall’utente gruppi termici alimentati da combustibili fossili o energia elettrica o fonti rinnovabili. Indipendentemente che si tratti di un impianto di sola produzione di ACS, o di solo riscaldamento, o che sia un combinato R+ACS.

Con l’aggiornamento 1.1.14 si è specificato che il motore CENED gestirà le configurazioni impiantistiche dei sistemi bivalenti in base alla struttura della centrale termica.
Vediamo in particolare quale regola introduce l’aggiornamento. In presenza di un sistema a biomassa, l’ulteriore tipologia del gruppo di generazione in centrale deve essere innanzi tutto diversa dal generatore a biomassa stesso, oppure solare termico.
Restano dunque ancora selezionabili i generatori di tipo elettrico o a combustione. La condizione è che il vettore energetico di questi ultimi sia differente dalle biomasse solide o liquide e gassose.

Riguarda il webinar e scopri come fare l’APE in Lombardia con TERMOLOG

Nuovo aggiornamento CENED: i cogeneratori.

Analizziamo infine i sistemi di cogenerazione, ossia gli impianti che consentono di generare simultaneamente elettricità e calore. È stato precisato, giustamente, che il vettore che alimenta il cogeneratore non può essere di tipo elettrico. L’affermazione ci sembra abbastanza ovvia, infatti TERMOLOG gestiva già correttamente questo caso specifico, senza che si rendesse necessaria la precisazione di cui sopra.

Per l’APE in Lombardia

Fabrizio Dellacha'
Fabrizio Dellachà

Ingegnere Edile/Architetto, laureatomi presso l’Università degli Studi di Pavia.
Svolgo l’attività di libero professionista, sono CTU presso il foro Alessandrino e mi dedico alle tematiche energetiche, all’impiantistica, alle fonti rinnovabili ed alla sostenibilità in edilizia.
Leggi il profilo completo