Ecobonus Vs Superbonus

Ecobonus Vs Superbonus: quando è meglio usare l’Ecobonus 2022 invece del Superbonus 110? Alla luce della nuova Legge di Bilancio vediamo di analizzare gli scenari possibili e cosa sia più conveniente.

Ecobonus Vs Superbonus: la Legge di Bilancio 2022.

Abbiamo già parlato approfonditamente della nuova Legge di Bilancio 2022 e delle sue numerose novità e proroghe. Tra le molte misure, compaiono i cosiddetti Bonus Casa 2022. Si tratta di un pacchetto di agevolazioni atte ad incentivare soprattutto le ristrutturazioni, l’isolamento termico, il miglioramento sismico e/o l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Per Ecobonus e Superbonus scegli TERMOLOG

Ecobonus Vs Superbonus: le aliquote del Superbonus sono più convenienti ma l'Ecobonus sarà valido fino al 2024 e i requisiti di accesso sono meno vincolanti.
Ecobonus Vs Superbonus: le aliquote del Superbonus sono più convenienti ma l’Ecobonus sarà valido fino al 2024 e i requisiti di accesso sono meno vincolanti.

La Manovra prevede le seguenti misure:

Ecobonus Vs Superbonus: il Superbonus 110

La detrazione del Superbonus 110 ha visto la sua proroga, pur con l’introduzione di alcune novità.

A seguito del Decreto Rilancio per gli interventi di efficientamento energetico e retrofit antisismico degli edifici, il Superbonus si è esteso a tutte le abitazioni unifamiliari (senza limite di ISEE), alle RSA ed alle Onlus nonché alle abitazioni raggiunte dal teleriscaldamento.

La percentuale detraibile varierà in base alle scadenze temporali qui elencate:

  • 110% per le spese sostenute entro il 31 Dicembre 2023.
  • 70% per le spese sostenute entro il 31 Dicembre  2024.
  • 65% per le spese sostenute entro il 31 Dicembre 2025.

Resta invece invariata la detrazione del 110% delle spese fino al 2025, ma solo per gli edifici danneggiati in comuni colpiti dal terremoto a partire dal 2009.

Ecobonus Vs Superbonus: l’Ecobonus 2022

L’Ecobonus è stato anch’esso prorogato fino al 31 Dicembre 2024 senza modifica alcuna introdotta. Rimane pertanto vigente la solita detrazione, per i soli interventi di efficientamento e riqualificazione energetica degli edifici.

Confermate quindi le detrazioni al 50% per spese relative ad acquisto e posa in opera di infissi e schermature solari, nonché per la sostituzione degli impianti di climatizzazione con caldaie a condensazione o a biomassa che siano almeno in classe A.
Salgono al 65% le detrazioni relative ad interventi di riqualificazione globale dell’edificio, l’installazione di sistemi evoluti di termoregolazione, di generatori ibridi, micro-cogeneratori, collettori solari su falda, pompe di calore e domotica (building automation).
Se i lavori verranno effettuati in un condominio, dimostrando il raggiungimento di indici di prestazione energetica elevati, la detrazione potrà salirà dal 70% al 75%.

In conclusione

Se l’intervento lo permette, detrarre il 110% delle spese con il Superbonus è sempre meglio della detrazione del 50%, 65% (o al più del 70-75% per i  condomini) offerta dall’Ecobonus. Il Superbonus deve essere colto come una occasione di profondo rinnovamento dell’edificio, ma è chiaro che esistono situazioni dove si deve ricorrere all’Ecobonus per scelta del committente, per mancanza di interventi trainanti, per impossibilità di migliorare due classi energetiche. Un’altra valutazione da fare è se gli interventi siano solo energetici o anche strutturali: l’Ecobonus infatti, non riguarda questi ultimi.
Non da ultimo bisogna considerare se la percentuale di lavori svolti (SAL) e le spese sostenute siano compatibili con le scadenze temporali imposte dalla disciplina del Superbonus. L’Ecobonus infatti decade genericamente a fine 2024.

A breve i portali di ENEA aggiornati.

Entro Marzo 2022 saranno resi disponibili i nuovi siti per la trasmissione dei dati utili ai fini delle detrazioni fiscali. La scadenza per l’invio sarà quindi rimodulata. Qui il sito ufficiale di ENEA da consultare.

Per Ecobonus e Superbonus scegli TERMOLOG

Fabrizio Dellacha'
Fabrizio Dellachà

Ingegnere Edile/Architetto, laureatomi presso l’Università degli Studi di Pavia.
Svolgo l’attività di libero professionista, sono CTU presso il foro Alessandrino e mi dedico alle tematiche energetiche, all’impiantistica, alle fonti rinnovabili ed alla sostenibilità in edilizia.
Leggi il profilo completo