Raccolta di articoli tecnici scritti per approfondire le tematiche dell’efficienza energetica degli edifici

Progettare edifici CASACLIMA con TERMOLOG

Come funziona l’esportazione dei dati per raggiungere elevate prestazioni energetiche Il marchio CasaClima è considerato da sempre sinonimo di garanzia e identifica edifici di elevata qualità che siano progettati e costruiti secondo standard severi privilegiando il comfort dell'utente. Il protocollo di certificazione CasaClima promosso dall'Agenzia CasaClima di Bolzano valuta l'efficienza energetica e la sostenibilità ambientale secondo criteri che mirano a ridurre al minimo i consumi sfruttando ampiamente le fonti energetiche rinnovabili.

Continua a leggere Progettare edifici CASACLIMA con TERMOLOG

Calcolo energetico dell’edificio in regime dinamico, perché occorre seguire questa strada

Calcolo energetico dell'edificio in regime dinamico, perché occorre seguire questa strada A giugno è stata pubblicata la nuova ISO 52016 che cambia profondamente il metodo di calcolo delle prestazioni energetiche dell'edificio. E' giunto il momento di interrogarsi sugli ambiti di applicazione del nuovo metodo di calcolo e sulle differenze di approccio e di risultato tra l'attuale metodo stazionario che si basa sulle UNI TS 11300 e il nuovo calcolo dinamico orario introdotto dalla ISO 52016.

Continua a leggere Calcolo energetico dell’edificio in regime dinamico, perché occorre seguire questa strada

Cambia la norma energetica di riferimento

Cambia la norma energetica di riferimento Introduzione alla nuova ISO 52016 per il calcolo dinamico con metodo orario nella valutazione dei fabbisogni di riscaldamento e raffrescamento Il 21 giugno 2017 è stata pubblicata la nuova ISO 52016, norma che sostituisce la precedente UNI EN 13790 dalla quale sono derivate le attuali norme UNI TS 11300: questa nuova normativa abolisce il metodo di calcolo stagionale, modifica il metodo di calcolo mensile e riscrive il metodo di calcolo orario definendo un metodo di calcolo dinamico orario per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti. Ne consegue un necessario aggiornamento delle norme UNI TS 11300.

Continua a leggere Cambia la norma energetica di riferimento

Ponti termici: Abachi o elementi finiti?

Come scegliere il modello di ponte termico più adatto per il progetto e la certificazione energetica Il calcolo del fabbisogno energetico può essere utilizzato per un duplice scopo: da un lato consente la valutazione della prestazione energetica e la stima dei consumi, dall'altro la progettazione di interventi e l'analisi dei miglioramenti possibili. Allo stesso modo gli obblighi derivanti dall'attuale disciplina normativa possono essere suddivisi in obblighi di calcolo e obblighi di verifica.

Continua a leggere Ponti termici: Abachi o elementi finiti?

Il calcolo del VAN con la UNI EN 15459

Come valutare l’esenzione dalla contabilizzazione del calore Il D.lgs. n. 102/2014, in particolare l'art. 9 comma 5, come modificato dal recente D.lgs. n. 141/2016, ha introdotto interessanti novità in merito alle valutazioni tecnico-economiche da svolgere per l'installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore. Nel decreto si definiscono gli unici casi in cui è possibile derogare dall'obbligo di installazione di sistemi di contabilizzazione. In questo focus tecnico studiamo i concetti fondamentali dell'analisi economica svolta con la norma UNI EN 15459 per la valutazione del costo globale dell'intervento di installazione di sistemi di contabilizzazione del calore, sulla base dei costi iniziali e della serie di flussi di cassa attualizzati con il tasso di rendimento.

Continua a leggere Il calcolo del VAN con la UNI EN 15459

nZEB: Edifici ad energia quasi zero

Obblighi e opportunità in Lombardia e non solo Dal 1° gennaio 2016 in Lombardia tutti gli edifici nuovi o oggetto di ristrutturazione, pubblici o privati, devono essere edifici ad energia quasi zero. Nel resto d'Italia l'obbligo è solamente posticipato di qualche anno, il che costringe la committenza e il progettista a confrontarsi da subito con il tema degli edifici ad energia quasi zero e approfondire ancora di più l'utilizzo di tecnologie particolarmente efficienti e l'integrazione delle rinnovabili. Il concetto di NZEB entra a far parte del progetto energetico in modo preponderante e non solo per gli edifici di nuova costruzione, ma anche per l'esistente riqualificato o ristrutturato.

Continua a leggere nZEB: Edifici ad energia quasi zero

Il nuovo APE per gli edifici residenziali

Guida pratica per redigere il certificato energetico di unità immobiliari Per vendere o affittare un appartamento, una villa o un piccolo monolocale è necessario allegare agli atti l’Attestato di Prestazione Energetica, una fotografia prestazionale dell’energia che l’edificio consuma in condizioni standard.

Continua a leggere Il nuovo APE per gli edifici residenziali

Le coperture nel modello energetico

Come modellare le falde inclinate: casi pratici a confronto Chi si occupa di progetto e certificazione degli edifici, di diagnosi e contabilizzazione del calore sa che per una buona riuscita del progetto è indispensabile definire da subito correttamente il modello energetico di involucro e impianto. E' di fondamentale importanza passare dal modello architettonico dell'edificio al suo modello energetico rispecchiando la realtà e al tempo stesso interpretandola con le regole previste per il calcolo energetico degli edifici.

Continua a leggere Le coperture nel modello energetico