Superbonus e Legge di Bilancio 2022: tutte le novità

Approvata la Legge di Bilancio 2022: sì al Superbonus fino al 2025 con nuove detrazioni. Ecobonus e Sismabonus confermati fino al 2024. Ok a cessione del credito e sconto in fattura per tutti i bonus. Scompare il tetto ISEE per le unifamiliari e si fa chiarezza sui prezzari.

La Finanziaria 2022 è approvata. Via libera all’ultimo testo della Legge di Bilancio 2022 con novità sostanziali per i bonus edilizia e anche alcune conferme. Resta valido nella sostanza quanto già previsto dagli emendamenti presentati pochi giorni fa. TERMOLOG, TRAVILOG e SCHEDULOG, i software per Super Ecobonus, Super Sismabonus, pratiche e parcelle, sono pronti per essere aggiornati alle nuove misure.

Via libera alla Legge di Bilancio 2022: Superbonus al 2025, Ecobonus al 2024. Via tetto ISEE su villette. Cessione credito e sconto in fattura per tutti i bonus.
Via libera alla Legge di Bilancio 2022: Superbonus al 2025, Ecobonus al 2024. Via tetto ISEE su villette. Cessione credito e sconto in fattura per tutti i bonus.

Superbonus e Legge di Bilancio 2022 per villette: via tetto ISEE e proroga al 31 dicembre 2022

Prendiamo in considerazione, di tutto il testo della Legge di Bilancio, l’articolo 9 e vediamo cosa cambia per i proprietari di villette ed edifici unifamiliari. Il testo precedente estendeva le detrazioni del 110% solo al 30 Giugno 2022 per le abitazioni principali di persone fisiche. Era prevista tuttavia una proroga al 31 Dicembre 2022 in due casi:

  1. con CILAS presentata entro il 30/09/2021
  2. con un ISEE inferiore a 25mila euro senza vincolo di CILAS e avviando in qualunque momento i lavori.

Cosa cambia con il testo approvato?

Ora è possibile ottenere le agevolazioni per le spese sostenute fino al 31/12/2022 a patto che al 30 Giugno 2022 siano completati i lavori per il 30% del valore complessivo. In caso contrario la scadenza resta quella attuale del 30 Giugno 2022. In buona sostanza scompare il tetto ISEE di € 25.000 per ottenere le detrazioni del 110% e viene sostituito da un più accessibile SAL 30%. Scompare anche il vincolo della CILAS al 30/09/2021. Questa è una buona notizia per tutti quei professionisti e imprese che, pur avendo le commesse, temevano di non riuscire a rientrare nei vincoli stretti del precedente testo.

Superbonus e Legge di Bilancio per condomini: esteso al 2025 con nuove aliquote

Ottime novità per i condomini e per i singoli proprietari di più unità immobiliari fino a un massimo di 4.

Le nuove scadenze Superbonus con la Legge di Bilancio 2022
Le nuove scadenze Superbonus con la Legge di Bilancio 2022

Si conferma infatti la aliquota del 110% per tutte le spese sostenute al 31/12/2023 e inoltre si propongono nuove aliquote per gli anni successivi:

  • 70% per le spese sostenute entro il 31/12/2024
  • 65% per le spese sostenute entro il 31/12/2025.

In sostanza, coloro che iniziano i lavori con ritardo possono comunque contare, grazie alla Legge di Bilancio 2022, su bonus edilizi e agevolazioni fiscali sostanziose ben oltre il termine del 31 dicembre 2023.

Un’eccezione riguarda invece i comuni dei territori colpiti da eventi sismici verificatisi a far data dal 1° aprile
2009 dove sia stato dichiarato lo stato di emergenza. In questi casi infatti l’aliquota di detrazione resta nella misura del 110 per cento. Non solo: si mantiene lo stesso vantaggio fiscale definito dai commi 1-ter, 4-ter e 4-quater. Questo significa che, ad esempio, il massimale di spesa è incrementato del 50%.

Scadenze e detrazioni per terzo settore, ex IACP ed associazioni sportive

Nel testo si nota che ora sono espressamente citati gli enti e le associazioni del Terzo Settore. Le nuove scadenze del Superbonus per i condomini si applicano anche a loro quando intervengono sul patrimonio immobiliare. La Legge Rilancio definisce meglio i soggetti che costituiscono questo gruppo:

Legge Rilancio comma 9, D- BIS

(…) da organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all’articolo 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, dalle organizzazioni di volontariato iscritte nei registri di cui all’articolo 6 della legge 11 agosto 1991, n. 266, e dalle associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale
e nei registri regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano previsti dall’articolo 7 della
legge 7 dicembre 2000, n. 383;

Anche gli ex IACP e le cooperative di abitazione guadagnano alcuni mesi. Il termine del Superbonus 110 è prorogato di ulteriori 6 mesi, al 31/12/2023 se al 30/06/2023 presentano uno Stato di Avanzamento lavori (SAL) del 60%.

Nessuna novità, invece, per le associazioni sportive. Queste potranno detrarre al 110% le spese sostenute fino al 31/12/2022 solo se al 30/06/2022 avranno un SAL al 60%.

Superbonus e Legge di Bilancio 2022: fotovoltaico e interventi trainati

Nel testo approvato della legge di Bilancio 2022 si fa finalmente chiarezza sulle scadenze per fotovoltaico e interventi trainati.

In realtà si tratta di un riallineamento con quanto già previsto per il Superbonus. Gli interventi di installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine di ricarica, così come gli interventi trainati di efficientamento energetico, seguono le scadenze dell’intervento Superbonus che li traina.

Barriere architettoniche dal 50% al 75%

Buone notizie per gli interventi volti ad eliminare le barriere architettoniche. Per le spese sostenute nel 2022, infatti, si può applicare un’aliquota di detrazione specifica del 75% anziché la normale aliquota per Bonus Ristrutturazioni del 50%.

I massimali di spesa per questo specifico bonus variano in funzione del numero di unità immobiliari:

a) euro 50.000 per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno.

b) Euro 40.000 moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da due a otto unità immobiliari.

c) Euro 30.000 moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari.

Diverso è invece il discorso se l’eliminazione delle barriere architettoniche è contestuale all’intervento di efficientamento energetico o di miglioramento sismico. In questi casi si applicano le disposizioni della Legge Rilancio che prevede un’aliquota di detrazione maggiorata al 110%. Attenzione però al massimale di spesa: in questo caso resta, infatti, quello del Bonus Ristrutturazioni.

Cessione del credito e sconto in fattura per tutti

La novità senz’altro più attesa della Legge di Bilancio 2022 è l’estensione della cessione del credito e dello sconto in fattura:

  • per il Superbonus fino al 2025
  • per tutti i bonus fiscali fino al 2024.

Di conseguenza anche Sismabonus, Ecobonus, Bonus Facciate, Bonus casa, Bonus Mobili e Bonus Verde – esclusi fino a pochi giorni fa – potranno contare su queste importanti misure finanziarie, determinanti per l’avvio dei lavori.

Per i tuoi progetti con il Superbonus scegli il software più completo

Legge di Bilancio e bonus: proroga al 2024

Finalmente l’estensione dei bonus per l’edilizia diventa strutturale. Dopo un lungo periodo di proroghe annuali, ora la manovra introduce una proroga triennale per tutte le agevolazioni: Sismabonus, Ecobonus, Bonus Facciate, Bonus casa, Bonus Mobili e Bonus Verde. Le aliquote cambiano per le singole misure comprese nell’Ecobonus.

Per il momento l’unica misura non destinata a essere prorogata è l’Eco-Sismabonus.

La Legge di Bilancio 2022 proroga l'Ecobonus al 31/12/2024
La Legge di Bilancio 2022 proroga l’Ecobonus al 31/12/2024

In conclusione, possiamo affermare che la Legge di Bilancio 2022, con riferimento ai bonus edilizia, agevola la pianificazione degli investimenti da parte di tutta la filiera coinvolta.

 La Legge di Bilancio 2022 proroga il Sismabonus al 31/12/2024
La Legge di Bilancio 2022 proroga il Sismabonus al 31/12/2024

Riassumiamo infine le principali novità per tutti gli altri bonus:

Le nuove scadenze Bonus Casa, Bonus Verde e Bonus Mobili con la Finanziaria approvata
Le nuove scadenze Bonus Casa, Bonus Verde e Bonus Mobili con la Finanziaria approvata

Asseverazioni e visto di conformità: agevolazioni e prezzari ammessi

Infine la Legge di Bilancio raccoglie anche le richieste di modifica e di chiarimento sulle nuove “regole anti frode”.

Il nuovo testo della Legge Rilancio definisce quindi in modo univoco le regole per asseverazioni tecniche e visto di conformità necessarie per Superbonus e tutti gli altri Bonus edilizi. Vediamo di seguito quali sono.

  • L’asseverazione è fatta da un professionista con polizza assicurativa specifica o che include le asseverazioni.
  • Le asseverazioni sono fatte sulla base di prezzari regionali, delle camere di commercio, prezzari DEI o secondo analisi dei prezzi correnti di mercato;
  • Le spese per asseverazioni tecniche e visto di conformità sono agevolabili con le regole del Bonus cui si riferiscono.
  • Infine, le asseverazioni tecniche non sono dovute per attività in edilizia libera (regola che non vale per il Bonus facciate) o per interventi di importo inferiore ai 10.000 euro.

Per saperne di più leggi questo approfondimento.

Per i tuoi progetti con il Sismabonus scegli il software più completo

Dott.ssa Cristina Ancona
Cristina Ancona

Head of Marketing and Communications.
Laureata in Lingue e Letterature Straniere e specializzata in Marketing alla SDA Bocconi.
Promuovo i software e i servizi Logical Soft dedicati ai professionisti dell’edilizia. Appassionata di sostenibilità, efficienza energetica e tecnologie di progettazione, curo il Focus dell’Edilizia, ricco di notizie, articoli tecnici e strumenti formativi per i professionisti del settore.

simone_tirinato 150x150
Simone Tirinato

Ingegnere civile dedicato al calcolo strutturale, svolge l’attività di analista strutturale per lo sviluppo di codici di calcolo strutturali.
Leggi il profilo completo