Decreto Prezzi: quando scorporare il costo materiali?

A cosa serve veramente il Decreto Prezzi? Quando devo scorporare il costo materiali dal resto? La risposta a questa domanda è da tenere ben presente dal 15 aprile.

Per chi si occupa di Superbonus, Ecobonus e Bonus Facciate la data del 15 aprile ha segnato una svolta. Il recente Decreto Prezzi e le FAQ di chiarimento del MiTE hanno introdotto importanti modifiche nel metodo di verifica per gli interventi di efficienza energetica. Soprattutto hanno portato alcuni esempi su cosa si possa considerare nel costo specifico indicato dall’Allegato A e quindi stabilito cosa si può e non si può detrarre.

In uno dei nostri numerosi webinar gratuiti dedicati al Superbonus ho voluto rispondere a una domanda molto frequente con un esempio relativo alla sostituzione della caldaia. Qui sotto trovate il video. L’esempio è svolto con il software TERMOLOG SUPERBONUS.

Decreto Prezzi MiTE: quando occorre scorporare il costo del materiale

Decreto Prezzi: esempio di un impianto

La verifica del Decreto Costi massimi serve perché tutto ciò che va fuori da quanto indicato nel decreto non ha diritto alla detrazione. Quindi tutto ciò che eccede non va detratto. Ma se il nostro prezzo, completo di manodopera, fornitura e costi accessori, è al di sotto del massimale indicato dal Decreto MiTE non serve allora fare una verifica di scorporo. Di fatto, è evidente che rientri già tutto nel costo specifico dichiarato all’interno dell’Allegato A.

Prendiamo un classico caso relativo alla sostituzione del generatore. Prendiamo, ad esempio, un impianto che costa 45.852 €. Il Decreto MiTE indica come costo massimo specifico € 15.120. Abbiamo volutamente esagerato per spiegare bene cosa accade. Non vogliamo ci siano dubbi.

In detrazione vanno solamente € 15.120. I rimanenti € 30.732 li mette il cliente di tasca sua. Se qualcuno è tentato di dire: il massimale per questo edificio è talmente alto che posso far rientrare l’eccedenza da un’altra parte meglio fare attenzione! Il valore economico che esula dal costo massimo specifico del MiTE è perso, non si può detrarre.

Vuoi essere in regola con Decreto MiTE e congruità delle spese?
Dott.ssa Cristina Ancona
Cristina Ancona

Laureata in lingue e letterature straniere
Responsabile commerciale di Logical Soft, stabilisce le politiche commerciali dell'azienda ed organizza tutto il lavoro dei venditori.

annachiara_castagna 150x150
Annachiara Castagna

Ingegnere Edile, esperta in analisi energetica degli edifici e product manager del software TERMOLOG di Logical Soft.
Leggi il profilo completo

  • Categoria dell'articolo:ecobonus